Quali sono i borghi più belli della Corsica?

/
I più belli paesi della Corsica

Se rimani in Corsica, rimarrai incantato dai paesaggi e dai siti che scoprirai. Ma nessuna escursione è completa senza immergersi nel cuore della Corsica, visitando gli affascinanti villaggi che fanno la sua reputazione intorno il mondo. Borghi costieri, di montagna o segreti, vibrerai scoprendo l’atmosfera tipica che vi regna. Ma l’isola della bellezza è vasta, quindi quali sono i borghi più belli della Corsica? Ecco una selezione di 10 luoghi eccezionali da visitare con urgenza durante le vostre vacanze.

Nonza

Situato in Haute-Corse nella regione di Cap Corse, il villaggio di Nonza è un vero gioiello. Costruita su una scogliera a strapiombo su una spiaggia di ciottoli neri, la sua architettura e il suo panorama vi lasceranno senza parole. Scoprirai stradine ripide, la sua torre Paoline costruita nel 1760 e la chiesa di Sainte-Julie risalente al XVI secolo.

Pigna

Sempre in Haute-Corse, non lontano da Calvi nella regione della Balagne, il villaggio di Pigna è noto per il suo orientamento artistico sin dagli anni ’70. Paese incentrato sull’arte, Pigna è anche un luogo ideale per la musica e molti eventi si svolgono qui in estate e in inverno.

Sant’Antonio

Sempre in Balagne, a 7 chilometri da Pigna, il paese di Sant’Antonio è considerato il “Lubéron della Corsica”. Arroccato a 500 metri sul livello del mare e affacciato sul mare e sulla baia di Algajola, questo villaggio conta solo 120 anime che vi abitano tutto l’anno. Rimarrai sorpreso dalla concentrazione di case di granito sparse in cerchio attorno alla collina. Il borgo è stato recentemente restaurato per offrire una piacevole visita a chi vi si ferma. La storia è presente anche nel cuore del villaggio corso con i resti delle fortificazioni e la cappella di Saint-Anne-des-Bergers.

Zonza

Siamo ora nel sud della Corsica, nella regione dell’Alta Rocca, con il villaggio di Zonza, che in Corsica si pronuncia “tsonsz”. Si trova a 784 metri di altitudine in mezzo a boschi di querce, castagni e pini e offre una vista eccezionale sulle famose Aiguilles de Bavella. È il luogo ideale per gli appassionati di fotografia. Ma, anche per gli appassionati di sport perché la regione è ben nota per la pratica di molte attività come trekking, canyoning, mountain andare in bicicletta o arrampicarsi, ad esempio.

Penta-di-Casinca

Torna in Haute-Corse, con il villaggio nascosto di Penta-di-Casinca. Devi allontanarti dai sentieri tradizionali per scoprire un villaggio dal fascino rustico tipico della Corsica. Situato a 25 chilometri da Bastia, il villaggio vi sedurrà con le sue case dai tetti verdi adagiate su una lussureggiante collina. Guardare il tramonto qui è un’esperienza favolosa.

Sermano

Situato nella regione di Boziu, a est di Corte, in Haute-Corse, il villaggio di Sermano è molto segnato dalla cultura corsa e in particolare dalla “paghjella”, canzone corsa per eccellenza. Ma devi ancora trovarlo! Il suo accesso è abbastanza difficile perché il villaggio è senza sbocco sul mare in questa piccola regione già molto isolata.

port-centuri-corse

Centuri

Il villaggio di Centuri si trova sulla costa occidentale di Cap-Corse e i colori che compongono il panorama sono degni del quadro di un pittore. Dal porto turistico avrai una magnifica vista delle barche colorate usate per pescare l’aragosta. Sarà un grande piacere passeggiare per i vicoli del paese e pranzare o bere qualcosa sulla terrazza sulle banchine.

Sainte-Lucie de Tallano

La Corsica meridionale è ricca di villaggi autentici. È il caso di Sainte-Lucie de Tallano, rinomata per la sua produzione di olio d’oliva DOP. Potrai scoprire un vasto uliveto e l’ecomuseo del frantoio risalente al XIX secolo. La piazza del paese è vivace con la sua piacevole ombra, fontana e caffè.

Tizzano

Nella regione di Sartenais, nell’estremo sud della Corsica, arriviamo al villaggio di Tizzano, molto frequentato dai turisti. Situato a 15 chilometri da Sartène, il sito mescola piacevolmente mare e macchia mediterranea. Gli amanti della natura non dovranno far altro che allontanarsi dal centro del paese per ritrovare la tranquillità a cui aspirano. Altrimenti, è del tutto possibile trascorrere la giornata in spiaggia, passeggiare per il porto turistico o fare un giro in barca .

Lama

Terminiamo con il borgo di Lama, chiamato anche “Perla degli Ostriconi” e la sua incredibile architettura rurale. Ai piedi del Monte Astu si trova un belvedere che domina la vallata. Puoi seguire il percorso “storia e architettura” alla scoperta delle case borghesi italiane del XVIII e XVI secolo.